Ricetta

pandoro.it



INGREDIENTI del Pandoro

Dosaggio ingredienti per 2 pandori

• 620 gr. di farina
• 300 gr. di burro
• 190 gr. di zucchero semolato
• 30 gr. di lievito di birra
• 9 uova fresche
• 2 cucchiai di zucchero a velo
• 1/2 bicchiere di panna fresca
• 1 limone
• un pizzico di vanillina



PREPARAZIONE del Pandoro

Il Pandoro Sbriciolare il lievito di birra in una ciotola e scioglierlo con due cucchiai di acqua tiepida.
In un contenitore versare 75 gr. di farina, 10 gr. di zucchero semolato, 1 tuorlo ed il lievito sciolto.
Lavorare il tutto fino ad avere un impasto omogeneo, poi mettere il panetto ottenuto in una terrina leggermente infarinata, coprire con un telo di cotone e mettere in luogo tiepido a lievitare per 2 ore.

Riprendere l’impasto e aggiungere 170 gr. di farina setacciata, 30 gr. di burro ammorbidito, 100 gr. di zucchero e 3 tuorli. Lavorare energicamente il panetto con i nuovi ingredienti, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Riporre nuovamente la pasta in un terrina leggermente infarinata, coprire con un panno di cotone e lasciare lievitare per altre 2 ore.

Finita la seconda lievitazione aggiungere ancora 375 gr. di farina, 80 gr. di zucchero, 40 gr. di burro ammorbidito, la scorza grattugiata del limone, ed in fine 3 tuorli e 1 uovo intero. Impastate energicamente il precedente panetto con i nuovi ingredienti, sbattere la pasta sulla spianatoia sino ad ottenere una pasta elastica che non deve più attaccarsi, poi formare nuovamente il panetto da mettere a lievitare coperto in luogo tiepido per 2 ore.

Al termine della terza lievitazione lavorare l’impasto incorporando la panna, un tuorlo e la vanillina. Impastare fino ad ottenere una pasta piuttosto morbida, ma non molle. Pesare la pasta appena ottenuta e calcolare 150 gr. di burro per chilo. Stendere la pasta e aggiungere al centro il burro pesato e leggermente ammorbidito. Piegare la pasta su se stessa, come quando viene preparata la pasta sfoglia, poi ripetere l’operazione altre tre volte. Terminata la lavorazione mettere nuovamente la pasta a riposare per mezzora.

Nel frattempo imburrare bene lo stampo.

A lievitazione completata lavorare nuovamente l’impasto ottenuto, dividerlo in due parti uguali, metterne una nello stampo, poi riporlo in luogo tiepido fino a quando la pasta lievitando avrà raggiunto il bordo dello stampo.



COTTURA del Pandoro

Scaldare il forno a 190 °C e lasciare cuocere per 20 minuti, dopodiché abbassare la temperatura del forno a 175 °C e lasciare cuocere per altri 20 minuti.
Quando il pandoro sarà cotto capovolgere lo stampo e lasciare raffreddare il dolce su di una grata.
Servire il pandoro spolverizzato di zucchero a velo.